Percorsi d’autunno: DonnaCarmela e i vini etnei

Ott 12, 2017

C’è sempre tempo per un buon bicchiere di vino!

Ma siamo davvero certi di saperne riconoscere la qualità? Questa è la stagione giusta per imparare a distinguere i sapori migliori e godere appieno del piacere che regala la degustazione di un buon calice sorseggiato in compagnia.

Perché il segreto di un vino “ben fatto” risiede anche nelle persone giuste che dividono la tavola insieme a voi.

Certo è che parlare di autunno, vendemmia, camini crepitanti e coperte morbide fa un po’ sorridere dato che in Sicilia, di questi tempi, rimane ancora una temperatura ottimale capace di compiacere i nostri sensi e non farci pesare troppo l’arrivo dell’inverno. Eppure, siamo già nel pieno del mese di ottobre e arrivano i primi gustosi frutti del lavoro svolto in comunione con la natura, nel cuore dei vigneti e del territorio siciliano.

Iniziamo dal principio: cosa si intende per vendemmia?

Si tratta della raccolta delle uve da vino, in quanto nel caso delle uve da tavola si usa semplicemente il termine raccolta. È un’operazione ondivaga e complessa in quanto le variabili sono talmente tante che ogni anno può andare meglio o peggio. Quest’anno, ad esempio, si prevede un calo attorno al 30% e come spiega la Coldiretti “La vendemmia del 2017, per effetto del caldo e della siccità, si classifica come la più precoce dell’ultimo decennio.”

 

 

Tuttavia, il risultato finale lascia tutti soddisfatti e gli appuntamenti con il gusto non si fanno attendere: a partire con i “Treni del Vino” fino a tour enogastronomici sparsi per tutto il territorio da sud a nord, dalla costa orientale a quella occidentale, non mancheranno di certo le occasioni per stuzzicare il vostro palato con i sapori del 2017.

DonnaCarmela è molto legata alla giovane e ricercata Cantina Pietradolce, azienda nata nel 2005 a Castiglione di Sicilia, sul versante Nord dell’Etna. I terreni sono ricchi e fertili grazie alla naturale generosità del vulcano: solo così può nascere un vino unico nel suo genere come questo o come il Nerello Mascalese, il Nerello Cappuccio e il Carricante, protagonisti indiscussi della storia della viticoltura nostrana.

L’ingrediente segreto sta nella passione, nel duro lavoro, nella dedizione quotidiana e nell’amore con cui viene trattata la terra: trarre il meglio dalla tradizione senza tralasciare l’avvento delle nuove tecnologie, usate con sapienza e abilità nel rispetto dell’ambiente circostante.

È così che nascono i migliori vini dell’Etna.

Venite a degustare nettari prelibati circondati dalla bellezza della nostra dimora, vi aspettiamo!

Per info e prenotazioni, non esitate a contattarci.
E-mail: info@donnacarmela.com
Tel: 095 809383